The cold one, Twilight Vampires .
Innanzitutto, BENVENUTI !
Ogni fan della magnicifa saga, è accolto a braccia aperte, fate cose se foste a casa vostra .

The cold one, Twilight Vampires .

Un mondo tutto nostro dove ogni desiderio, con un pò di fantasia, può divenire realtà .
 
IndiceGalleriaFAQCercaGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 CONTINUO DI BREAKING DAWN

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: CONTINUO DI BREAKING DAWN   29th Aprile 2010, 19:54

ciauu....
eccomi qua!!!!!
ecco.... da quando ho finito di leggere la saga ho sempre continuato a pensare come poteva essere il continuo di Breaking dawn..... e la mia fantasia volava sempre in mondi fantastici......
xò ho pensato ke potevo metterli x iscritto e quale posto era migliore x scriverla se non il nostro amato forum!!!!
adesso vi lascio il primo capitolo e spero di non deludervi.... sappiate che nn sono ancora sicura di quello ke sto facendo e spero proprio ke nn mi capiti quello ke è già successo.... iniziare a scrivere una storia e poi non continuarla!
auguratemi buona fortuna!!
kiss kiss la vostra nessiegiulia








PROLOGO


La vita, anche per dei vampiri, offre molti doni.


La vita, anche per dei vampiri, offre molte opportunità.


La vita, anche per dei vampiri, ha sorprese inaspettate.


Anche noi vampiri abbiamo una vita ricca come quella degli
esseri umani.





CAPITOLO 1
L'ALBA



Era l’alba. La notte finiva sempre troppo presto, non avevo
abbastanza tempo per godere di quei momenti di intimità con Edward, il mio Dio
greco. Però c’era anche un aspetto positivo. Di lì a poco avrei rivisto la
bambina più bella che esistesse,la mia piccola, ma piena di amore da donare,
bambina. Renesmee.


Sospirai appoggiata al petto di Edward. Sollevai gli occhi e
vidi che anche lui mi stava guardando, sorrise.


“Buongiorno amore” disse con voce melodiosa e accarezzandomi
la schiena.


Gli risposi dandogli un bacio che lui ricambiò subito. Quando
sentii la vocina della mia adorabile figlia mi staccai da lui, indossai velocemente
la vestaglia da notte e in un lampo fui nella cameretta di Nessie.


Ormai mi stavo abituando al soprannome che le aveva dato Jacob
quasi un anno fa e per il quale avevo anche rischiato di uccidere il mio
migliore amico. Anzi, iniziava anche a piacermi! E poi avevano ragione i miei
amici e parenti…. Nessie era molto più
facile da pronunciare che Renesmee. E poi, pensandoci bene, nemmeno io mi
chiamavo Bella, ma Isabella.


Appena mi vide mi regalò uno dei quei sorrisi per cui
perdevo la testa, lo stesso che faceva Edward, e mi saltò in braccio.


“Ciao mamma!” mi salutò.


“Ciao piccolina mia, dormito bene?”


“Si, come potrei non dormire bene se sogno te, papà e Jake!
Te invece cosa hai fatto?” mi disse piena di entusiasmo.


“Quello che i bambini piccoli come te non possono sapere!”
le risposi, ripensando alla splendida nottata che avevo passato.


“Uffa! Non è giusto! Io sono troppo piccola per tutto! Non
posso mai sapere niente!”


“Amore, ne abbiamo già parlato, quando sarai più grande
saprai e capirai, non preoccuparti. Va bene?”


Fece finta di pensarci e poi disse sfoderando uno dei suoi
sorrisi migliori “Certo che si mamma!! In fin dei conti tu sei la mamma e io la
figlia, quindi tu sai quello che è meglio per me e io so che…. Aiuto, mi sono
persa!”


A quel punto scoppiamo in una risata fragorosa e nello
stesso istante ci raggiunse anche Edward che, leggendo i pensieri della
bambina, si mise a ridere anche lui.


Fra una risata e l’altra accompagnammo Nessie nella sua
cabina armadio grande come una stanza e l’aiutammo a scegliere i vestiti. Alla
fine indossò un paio di jeans e una maglia a maniche corte di hello kitty.
Adesso toccava a me. Non feci tempo ad uscire dalla cameretta di Rnesmee che
suonò il campanello della nostra casetta. Non c’era nemmeno bisogno di guardare
per capire che era Alice. Di sicuro aveva “visto che fra poco mi sarei tuffata
nel mio immenso armadio e, come quasi ogni mattina, era venuta a darmi una
mano. Andai alla porta mentre Edward prese la piccola con sé. Aprii la porta e
, come previsto, ecco Alice che mi fissava con il suo solito sorriso.


Ci impiegammo una buona mezz’ora per scegliere ciò che
dovevo indossare, ma alla fine riuscii ad uscirne viva. Ci incamminammo verso
casa Cullen con il solito passo dei vampiri, molto più veloce del normale passo
umano. E in meno di cinque minuti giungemmo all’enorme casa.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
K i k k a

avatar

Data d'iscrizione : 23.03.09

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   29th Aprile 2010, 22:54

è molto bello Nessie continua a scriverlo e saremo tutte felici di leggerlo!
buona fortuna con la scrittura Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 10:28

ci proverò....non voglio deludervi!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 11:59

ecco il secondo capitolo... spero ke vi piaccia!








CAPITOLO 2


NOVITA’


Entrammo nel salotto dell’enorme casa e trovammo tutti i
Cullen ad attenderci. C’era una strana atmosfera di allegria, ma più elettrizzata
di tutti era Rosalie, la sorella con il fisico pazzesco di Edward. Appena ci
vide ci venne incontro e ci abbracciò. Strano, fin troppo strano. Di solito
quell’accoglienza la riservava a Nessie, non a tutta la famiglia e men che meno al nostro amico licantropo che ci
aveva appena raggiunto, che rimase sbalordito proprio come me. L’unico
tranquillo era mio marito. Naturale, aveva letto nei loro pensieri. Uffa, non
mi piaceva essere sempre l’ultima a sapere le cose.


Spazientita chiesi “Qualcuno mi potrebbe spiegare cosa sta
succedendo in questa stanza?”


Mi rispose Rose “ non indovinerai mai! Emmet mi ha chiesto
di sposarlo!!!!”


“Ma non siete già sposati?!”


“Si ma questa volta in modo definitivo!!! Per sempre!!”


“Sono felicissima per voi!!!” ed era la verità. Poche volte
mi era capitato di vedere Rosalie così felice e di certo non volevo perdermi
questo momento, anzi non l’avrei rovinato a lei.


“Ma non è finita qua! Indovina un po’! Te ed Edward sarete i
testimoni mentre la piccola Nessie sarà la damigella d’onore!”


“Grazie mille Rose, amore, sei contenta?”


“Certo che si, mamma! Grazie zia!!!


“Di niente piccolina!”


Così finimmo con i festeggiamenti, quando Alice chiamò me,
Esme e Renesmee. Ci portò in camera sua e ci mostrò i progetti per il matrimonio.
A quanto pare intendeva coinvolgere anche noi nei preparativi. In base a ciò
che aveva ideato il matrimonio si sarebbe svolto su una spiaggia privata e
sarebbero andati in viaggio di nozze nell’isola delle rose, regalo di Emmet per
il matrimonio a Rosalie. Quello mi fece ripensare all’isola Esme e a quanto mi
mancava, alle notti passate con Edward senza nessuno tranne noi due. Mi sfuggii
un respiro e mi ritrovai tre paia di occhi curiosi puntati su di me. Come
risposta guardai l’isola in cui Rose ed Emmet avrebbero passato la loro luna di
miele. Capirono al volo, tranne Renesmee che continuava a guardarmi confusa.


“Lascia stare amore, stavo pensando”


“Mmh…. Va bene, se lo dici te”


Come sempre mi fece sorridere fino a quando Alice ci
richiamò all’ordine. Mio malgrado cerca di stare attenta e di non far volare i
miei pensieri, il che non era impresa facile visto che tutti quei progetti
riportavano a galla il MIO matrimonio.


Al pomeriggio andammo a fare compere per la cerimonia.
Sembrava che a nessuno importasse il prezzo elevatissimo di ciò che stavamo
acquistando, ma ormai c’ero abituata. Alla fine il baule della Porsche gialla
di Alice sembrava sul punto di scoppiare da quanto avevamo preso, dalle candele
ai fiori, dai piatti di cristallo alla corsia rossa che avremmo disteso sulla sabbia
per far passare Rosalie, tutto con costi altissimi.


Arrivammo a casa Cullen che era ormai sera e Nessie stava crollando
dal sonno, così Edward ed io portammo a casa nostra la piccola, dove sperai di
avere un’ altra delle notti che preferivo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ludo_*

avatar

Data d'iscrizione : 16.02.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 14:53

davvero bello giù! Very Happy aspetto impaziente il 3 CAPITOLO!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
K i k k a

avatar

Data d'iscrizione : 23.03.09

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 16:58

si anche io!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 18:56

grazie ragazze..... siete stupende.... sto già lavorando al terzo capitolo!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
K i k k a

avatar

Data d'iscrizione : 23.03.09

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 22:28

non vedo l'ora di leggerlo Nessie!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 22:30

ho appena steso l'inizio del 3 capitolo su carta ma ce l'ho già bene in mente.... vi anticipo solo che il titolo sarà SORPRESA...... non vi dico nient'altro!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
K i k k a

avatar

Data d'iscrizione : 23.03.09

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 22:32

ahahah così mi incuriosisci Nessie!! spero che lo posterai presto!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 22:34

forse anke sta sera ma non ne sono sicura..... di sicuro domani xò!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
K i k k a

avatar

Data d'iscrizione : 23.03.09

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 22:37

non preoccuparti fai con calma io aspetterò Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 22:39

certo..... grazie 1000 x l'incoraggiamento ke mi date ragazze.... soprattutto te kikka!!!mi sa ke se nessuno l'avrebbe letto non avrei trovato la forza di andare avanti!!! grazie grazie!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
K i k k a

avatar

Data d'iscrizione : 23.03.09

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   30th Aprile 2010, 22:55

bhe io ti sto dicendo la mia opinione e ti dico che vale la pena che continui a scrivere e io sarò molto contenta di continuare a darti la mia opinione Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   1st Mag 2010, 14:20

grazie kikka!! cmq ditemi se non vi piace!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   1st Mag 2010, 15:35

Ecco ragazze il 3 capitolo... è un po' più lungo degli altri ma spero che vi piaccia!








CAPITOLO 3


SORPRESA


Avevo appena messo a letto Renesmee che sentii le braccia di
mio marito che mi cingevano i fianchi e mi tiravano vero di lui. In un batter
d’occhio mi trovai abbarbicata a lui e iniziai a baciarlo con un’intensità
enorme. Anche lui ricambiò e ci buttammo sul letto, dove ebbe inizio l’ennesima
notte di baci e passione.


Il “risvegliò” fu come sempre, tranquillo e silenzioso, solo
con il cinguettio degli uccellini e lo sciabordio dell’acqua del ruscello
vicino. Rimasi ancora un po’ in quella posizione, accoccolata sul petto
risplendente di Edward, con lui che mi accarezzava dolcemente la testa, come se
fossi una bambina di sei anni. Poco dopo mi
allungai e, come la mattina scorsa, iniziai a baciarlo. All’inizio anche
lui ricambiò, ma poi si irrigidì di colpo e, se possibile, diventò ancora più
freddo e pallido del solito. Poi lentamente e delicatamente si stacco da me. Mi
guardò con aria seria e confusa.


“Che succede Edward?”


“Shh…”


Feci come mi aveva detto con un pizzico di ansia e di paura.
Cosa stava succedendo? Perché all’improvviso aveva assunto quell’aria seria e
confusa? Perché…? Non ci capivo più niente!! Lo vidi concentrarsi, con un sacco
di domande sul suo volto magnifico. Ma nonostante tutto era sempre bello da
mozzare il fiato…. Ma come facevo a pensare a quello mentre mio marito si stava
tormentando per cercare una risposta alla domanda che ancora non conoscevo.


Fu lui ad interrompere i miei pensieri “Ascolta, Bella”


Cercai di sentire ciò che sentiva anche lui ma non sentii
niente di diverso dal normale.”Cosa dovrei sentire?” chiesi con aria confusa.


“Ascolta bene!”


Cercai di concentrarmi ma sentivo solo gli uccellini, il
ruscello, il fruscio delle foglie mosse dal vento, gli insetti, i nostri respiri, il cuore di Renesmee…. Un attimo!
Sentivo anche un’altra pulsazione, sembrava un cuore, ma non era quello di mia
figlia.


“Cos’è?” chiesi sbalordita.


“Sembrerebbe il battito di un cuore…”


“Grazie, fino a qua ci ero arrivata anch’io!”


Rimase in silenzio, pensieroso. Lo stesso feci anch’io e mi
persi di nuovo nei miei pensieri. Da chi proveniva quella pulsazione? Un
animale? No, sapevo distinguere il battito cardiaco di un animale da quello di
un umano, ma questo non apparteneva nemmeno a quest’ultima categoria, anche se
ci andava molto vicino.


Fu di nuovo Edward a riportami con i piedi per terra.”Vieni,
andiamo da Carlisle”.


“Da Carlisle? Perché? Cosa succede Edward? Non ci capisco
niente!!”


“Fidati… vai a vestirti, io prendo la bambina”


Gli diedi un altro sguardo preoccupato, ma feci come mi
aveva detto. Presi i primi vestiti puliti che mi capitarono sotto le mani,
senza badare all’intonazione.


Quando uscii trovai la mia piccolina fra le braccia del
padre, ancora persa nei suoi sogni profondi. Uscimmo e ci incamminammo verso
casa Cullen.


Arrivati trovammo Alice ad accoglierci, con un aria seria e
preoccupata. A quanto pare sapeva ciò che era successo. Senza proferire parola mi diressi verso la cameretta, dove
stesi Nessie nel letto in modo che potesse continuare i suoi sogni beati senza interruzioni.
Una volta scesa trovai tutta la famiglia radunata ad aspettarmi. Ero ancora più
confusa di prima. Come sempre ero sempre l’ultima a sapere come stavano le
cose.


“Qualcuno mi dice che diamine succede?!?!?!!”


“Vieni Bella”


“Dove?”


“Nello studio di Carlisle”


“Perché?”


“Se vieni te lo spieghiamo”


Ancora diffidente mi diressi con Edward e Carlisle nell’enorme
studio che, quando ero ancora umana, mi aveva affascinato. Ci sedemmo sulle
poltrone di pelle che c’erano nella stanza e Carlisle cominciò a parlare.


“Bella, sai che i vampiri non possono avere figli, vero?”


“Si, ma questo che c’entra adesso?...”


“Se mi lasci finire ti spiego. Allora, come già sai
stamattina avete avvertito un cuore battere che non apparteneva a Nessie e, se
senti bene, anche adesso si sente pulsare. Per lo più ci siamo accorti che
proviene date, quindi abbiamo dedotto che…”


“Sono incinta!”


“E quello che pensiamo stia accadendo, ma non riusciamo a trovare
una spiegazione logica al fatto. Come sai anche te la nostra specie non può
avere bambini, quindi si può supporre che durante la tua trasformazione ci sia stato
qualcosa di… di diverso. Questo potrebbe essere stato causato dall’effetto
della morfina, ma sono tutte deduzioni… quindi dovresti essere sottoposta a una visita
medica, se ci dai il permesso..”


“Va bene!”.


Non riuscivo a crederci! Io, proprio io, avevo avuta quella
fortuna! Non poteva essere vero. Adesso aspettavo anche il secondo figlio…. Ma
non volevo montarmi la testa perciò mi feci fare una visita da Carlisle.




Allora?... che ne dite?
Baci!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Black_tears



Data d'iscrizione : 02.01.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   1st Mag 2010, 20:22

ok ti prego continualo xk sei arrivata ad un punto che mi hai fatto davvero incuriosire!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   1st Mag 2010, 22:14

grazie vani.... il capitolo ce l'ho già in mente ma lo devo ancora scrivere!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   2nd Mag 2010, 15:02

ciau a tutte.... vi posto il 4 capitolo! spero ke vi piaccia!!








4 CAPITOLO


INASPETTATO


Quando ebbe finito di visitarmi, Carlisle, aveva un’aria
confusa, ma non riuscivo a capire perché. Cos’aveva scoperto? Non aspettavo
nessun bambino? NO! Dopo tutti i sogni che avevo fatto in cui mi immaginavo il
mio bambino non avrei potuto sopportare una delusione simile. L’avevo detto io
che non dovevo montarmi la testa. Andai subito nel panico ma poi il mio medico
fidato, dall’aria seria che aveva pochi minuti prima si aprì in un gran
sorriso. Questo fece sparire tutti i miei dubbi e lasciò spazio ad una grande
gioia, non so nemmeno come facevo a contenerla tutta senza esplodere!


“Buone notizie!” ci annunciò Carlisle. “Bella le nostra
supposizioni erano esatte e ho anche un’altra novità da darti e…”


In quel momento sentimmo la porta spalancarsi ed entrare
Alice. Si vedeva che sprizzava gioia da tutti i pori, di sicuro aveva “visto”
ciò che Carlisle aveva appena scoperto. Dietro di lei c’era tutta la famiglia
al completo, anche la mia piccolina.


“Auguri!!!” strillò Alice abbracciandomi. Di sicuro se fossi
stata umana sarei morta soffocata! “Non ci posso credere! Neanche uno, ma due!
Non ci credo….”


Due?! Gemelli? Smisi di ascoltarla perché senza volerlo mi
aveva rivelato una notizia che aveva
aumentato ancora di più la mia felicita, ormai avevo l’umore alle stelle, anzi
di più! Aspettavo due gemelli! Non riuscivo a crederci.


“Bella, Bella?! Mi stai ascoltando? Bella?!?!”


“Si si Alice. Mi ero solo persa nei miei pensieri… gemelli?”


“Si, pensavo lo sapessi…”


“Lo stavo per dire, Alice. Ma sei entrata e non mi hai
lasciato il tempo di finire” disse Carlisle.


“Davvero aspetto due gemelli? Fantastico!”


“Si amore. Gemelli!”


“Evviva!! Avrò dei fratellini! Siii!!!!!! Ma maschi o
femmine?”


“E’ ancora presto per saperlo piccola del papà.”


“Uffa!!!” ribatté Nessie.


Ma mentre eravamo
persi nelle nostre risate, Alice assunse la solita posizione di quando non
vedeva più il normale paesaggio ma avvenimenti non accora accaduti. Stava
avendo una visione. Ci bloccammo di colpo aspettando che Alice si riprendesse.
Sembrava essere passata un’ eternità quando la sorella di Edward, nonché mia
migliore amica, si riprese mostrando una gran sorriso e disse “Dartmouth”.


Cosa centrava adesso la scuola che avevo intenzione di
frequentare prima di diventare vampira.


“Buona notizia ragazzi!Andiamo a Dartmouth, tutti quanti!” disse, guardandomi quando
pronunciò quelle ultime due parole. Nemmeno per sogno!


“Io a Dartmouth non ci vado! Non vi accorgete del pericolo
che vi farei correre! E poi adesso non posso! Almeno non in queste condizioni….”


“Shh Bella! Non preoccuparti. Hai sempre dimostrato un
controllo ammirevole e poi quando inizieranno i corsi i bambini saranno già
nati. La gravidanza non durerà più di un mese, come è successo con Nessie.
Quindi tranquilla, non c’è nessun motivo per andare nel panico e poi, non
vorrai mica essere l’unica Cullen a non avere una laurea!”


In fin dei conti aveva ragione. Autocontrollo ce ne avevo,
la gravidanza sarebbe durata poco e poi, Charlie sarebbe stato contento di
sapere che finalmente avrei ripreso la scuola. Potevamo provarci.


“Ok!”


“Fra quanto si parte?” chiese mio marito.


“Aspetta” e si perse di nuovo in una delle sue visioni
imperfette. “Fra due settimane!” disse, soddisfatta di sé.


“Bene, diamoci da fare con i preparativi!”


Due settimane dopo stavamo per partire. Tutto era pronto.
Mancavano gli ultimi saluti a Charlie, contento della decisione che avevamo
preso e anche perché sarebbe diventato nonno di altri due bambini . Una volta
finiti i saluti salimmo in macchina e partimmo.




Allora?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
K i k k a

avatar

Data d'iscrizione : 23.03.09

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   2nd Mag 2010, 21:35

mamma mia non me lo sarei mai aspettato!! Bella avrà due gemelli? che bello!! e andrà anche a scuola! non vedo l'ora che continui Nessie bravissima!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   3rd Mag 2010, 18:57

sono contente ke vi piaccia ragazze!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
nessiegiulia



Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   3rd Mag 2010, 20:49

ragazze ho appena terminato il 5 capitolo... non è tanto lungo ma spero ke vi piaccia lo stesso.....








CAPITOLO 5


GLI ANGELI


Durante il viaggio in macchina ripensai a quelle due settimane
orribili, certo, niente in confronto al mese di sofferenza quando ero ancora
umana, ma pur essendo una vampira il dolore non mancava. Come se non mancasse
dovevo nutrirmi più del solito ma non ero abbastanza forte per cacciare da
sola. Una cosa positiva in confronto alla scorsa volta però c’era, ero
abbastanza forte perché i miei piccoli tesori non mi fratturassero ossa o cose
del genere. Ormai la mia pancia sembrava una mongolfiera e non mi riconoscevo
più. Nemmeno quando aspettavo Nessie ero diventata così, così…… grassa! Eppure
Edward continuava a dire che ero bellissima, anche se sinceramente non riuscivo
a vedere tutta quella bellezza che scorgeva lui! Mistero! Non capirò mai gli
uomini! Quando uscii dai miei sogni ad occhi aperti mi accorsi che eravamo
appena arrivati ad Hannover, la città in cui sorgeva il college Dartmouth. Ogni
persona che incontravamo si girava a guardare le nostre macchine molto appariscenti come aveva detto Edward.
Ad un certo punto però sentii un dolore terribile e mi sentii bagnata. All’improvviso
capii. Mi si erano rotte le acque! Ma era troppo presto! Mancava ancora una
settimana! E poi… non adesso! Perché avevano così fretta di uscire!? Ma i miei
guai non potevano mai avere fine, vero?! Nemmeno adesso che ero vampira!


“Edward…” mormorai.


Mi guardò in ansia “Che succede amore, stai male? Hai
sete?...”


Lo interruppi “No, è ora…” dissi indicando il vestito
bagnato.


Adesso il suo sguardo era pieno di terrore. Mi sembrò
sentirlo imprecare qualcosa, anzi ne ero certa.


Dopo con voce più alta, in modo che sentissero anche gli altri,
disse “Ragazzi, problema, le si sono rotte le acque…!” e come per darne
conferma diede un colpo di acceleratore.


“Bella, adesso stai tranquilla. Siamo quasi arrivati, meno
di cinque minuti!” disse Carlisle dalla sua macchina.


“Che vuol dire che si sono rotte le acque?” chiese Renesmee.


Edward fu più svelto di me “Tesoro, significa che i tuoi
fratellini sono impazienti e pronti per uscire”.


La tensione nella sua voce era ben udibile.


Dopodiché vidi un’enorme casa bianca, molto simile a quella
che avevamo a Forks. Capii che quella sarebbe stata la nostra dimora fino a
quando saremmo restati là.


Una fitta lancinante mi fece fare un urlo sovrumano e l’ansia
e il terrore si potevano cogliere facilmente nell’aria. Edward sgommò e in meno
di un secondo ero già fra le sue braccia, mentre al nostro seguito c’era tutta
la famiglia. Mi portarono in una stanza che assomigliava tanto ad un
ambulatorio medico, con tanto di lettino su cui mi poggiarono. Un altro dolore
mi fece tirare un altro urlo e tutto diventò un via vai frenetico.


Il parto fu molto doloroso, ma fu subito ricompensato dalla
nascita di due angeli bellissimi. Un maschietto e una femminuccia. Il nome del
bambino lo scelsi io, Edwin, mentre quello della bambina Edward, Elisabetta. Il
motivo era molto semplice. Il nome di nostro figlio mi ricordava quello di mio
marito, mentre quello di nostra figlia gli ricordava il mio. La piccola mi
assomigliava incredibilmente e per mia grande fortuna l’altro era quasi
identico a Edward quando era umano, con gli occhi verdi.


Ma dovetti lasciare quei due angioletti sotto la protezione
delle zie, perché io avevo proprio bisogno di una doccia, non volevo che i
bambini mi ricordassero con quell’aspetto terrificante. Più che assomigliare ad
un vampiro sembravo una mummia imbrattata di sangue. Per fortuna che c’era il
mio amore eterno che mi diede una mano a lavarmi e a vestirmi. Quando scesi le
scale restai allibita. Erano ancora più belli di quanto li ricordassi.




ecco qua....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
K i k k a

avatar

Data d'iscrizione : 23.03.09

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   3rd Mag 2010, 20:56

che bello Nessie! un bimbo uguale a Ed!! che amoreee BangBang
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Black_tears



Data d'iscrizione : 02.01.10

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   3rd Mag 2010, 21:04

questo racconto è ancora più bello di quello che potevo immaginare!!!!!!!!!! brava piccola stephany...Smile
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
clementina

avatar

Data d'iscrizione : 10.11.09

MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   4th Mag 2010, 16:13

Sei davvero brava NessieGiu'!!! Sono proprio impaziente di conoscere il seguito.... Razz
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: CONTINUO DI BREAKING DAWN   

Tornare in alto Andare in basso
 
CONTINUO DI BREAKING DAWN
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Perché continuo a sognare il mio ex?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
The cold one, Twilight Vampires . :: ~ Altro . :: Discussioni non inerenti ai libri .-
Andare verso: